Trasformazioni urbane



Mappa contemporanea
Veduta satellitare della città di Alessandria (Google Earth anno 2007). Da questa foto è possibile apprezzare come la città, stretta tra i due fiumi (Tanaro e Bormida) si sia ampliata notevolmente sull'asse Nord-Sud. I viali di circonvallazione segnano ancora il perimetro delle mura, distinguendo il centro antico dai quartieri periferici sviluppati dai primi del '900 (1906 completamento dell'anello viario a cura dell'Ing. Straneo). La ferrovia e lo scalo ferroviario retrostante sottolineano ancora come Alessandria fu trasformata alla fine dell'ottocento in uno dei punti nevralgici per il mercato italiano dovuto all'equidistanza della città dai tre poli di Milano (industriale/terziario), Torino (industriale), Genova (portuale). Sono visibili nella parte inferiore dell'immagine i forti ottocenteschi (Guercio e Acqui) costruiti a difesa della ferrovia e dello scalo.